Come preparare il bambino alla prima visita

 I più piccoli sono facilmente influenzati dalla percezione e dalle esperienze delle persone più grandi, dai quali assorbono emozioni e informazioni. Quando si tratta del dentista la questione non cambia.

Oggi la pedodonzia e l’odontoiatria per adulti si è evoluta a tal punto che le persone possono ricevere trattamenti non invasivi e indolori per risolvere problematiche che una volta inducevano ad avere paura e timore nei confronti della figura del dentista e di ciò che rappresentava.

Nell’immaginario comune, infatti, sensazioni e idee poco rassicuranti portano a una percezione distorta che si ripercuote sugli adulti, ricorrendo alle visite soltanto al presentarsi di sintomi.

Il ricordo di infanzia con valore negativo nei confronti del dentista di nonni e genitori si trasforma in racconti poco piacevoli che portano i bambini ad avere paura dell’odontoiatra, quando ormai non ce n’è più bisogno.

Dal dentista come dal pediatra

Il genitore deve vivere la visita dal dentista con lo stesso spirito con cui vive la visita dal pediatra.

Solitamente non ci si rivolge al pediatra quando al presentarsi di una patologia, ma anche per semplici visite di controllo di routine legate alla crescita. Proprio per questo è importante che si crei un rapporto di fiducia con un professionista che seguirà il bambino per molti anni.

Anche quando si tratta del dentista la relazione è la stessa e deve nascere dalle stesse esigenze. Infatti è importante educare il bambino al rapportarsi con le figure mediche e a vivere con serenità e con la giusta attitudine il momento della visita. Se sarà educato nella maniera corretta non avrà timore di comunicare un problema o un dolore alla bocca e di conseguenza non si farà ricorso a cure più spaventose. Se il piccolo vivrà una condizione di disagio in tenera età, sarà portato anche da adulto ad evitare il confronto con il medico, ricorrendo al dentista soltanto al presentarsi di una patologia oppure quando la situazione richiederà interventi più invasivi.

Come educare i genitori

I genitori dovrebbero essere i primi a non incutere timore nei loro piccoli con minacce e terrore.

Non è consigliato ricorrere all’odontoiatra soltanto all’insorgenza di problemi come carie o in seguito a traumi perché il bambino collegherà una situazione di disagio e dolore alla figura del dentista.

Proprio per questo è importante superare le proprie paure ed effettuare periodicamente delle visite presso una clinica odontoiatrica specializzata in pedodonzia già dai primi anni del bambino.

Questo permetterà di creare un rapporto di fiducia e tranquillità tra il piccolo e il dentista.

È possibile rassicurare il proprio piccolo facendogli portare il suo gioco preferito per tranquillizzarlo e creare una situazione di comfort.  È importante riuscire quando necessario a lasciare il bimbo nelle mani dello staff medico che è formato e specializzato nel trattare anche i pazienti che affrontano la prima visita. Se invece si ritiene necessario accompagnarlo durante la visita perché il bambino si sente più al sicuro con la presenza del proprio genitore, è importante rassicurarlo o distrarlo con giochi o racconti positivi. L’importante è evitare di proiettare la propria ansia verso il dentista.

Condividi questa News!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email