Igiene domiciliare su impianti

Gli impianti dentali sono dispositivi protesici fissi impiegati nel ripristino di uno o più denti andati persi, sostituendoli e rappresentando la soluzione più vicina allo stato fisiologico iniziale.

Ciascuno di questi può essere suddiviso in due porzioni: la vite endossea in titanio, posizionata all’interno della base ossea stessa, mediante specifico intervento chirurgico eseguito dall’odontoiatra, e la parte protesica, ossia quella che esteticamente e funzionalmente ripristina il dente mancante.

L’impianto è per sempre?

Il dente naturale dispone di tre sistemi di protezione, ovvero: l’osso, che accoglie ed ospita l’elemento; il legamento parodontale, che rappresenta un insieme di fibre che fungono da stabilizzatore e ammortizzatore;  la gengiva, che funge da supporto esterno.

Nel momento in cui viene effettuata l’estrazione dell’elemento dentale, il sito considerato andrà a perdere il legamento di sostegno e manterrà a protezione solo osso e gengiva. Per questo motivo, l’impianto che verrà posizionato in sostituzione dell’elemento dentale necessiterà di maggiore attenzione e monitoraggio.

Come posso prendermi cura dei miei impianti?L’igiene domiciliare su impianti non comporta particolari differenze rispetto a quella praticata sui denti naturali, tuttavia può richiedere l’utilizzo di ulteriori strumenti che facilitano l’accesso ad alcune zone, specialmente lo spazio tra la protesi e la gengiva sottostante, e soprattutto in caso di grosse riabilitazioni protesiche.
Gli ausili da utilizzare sono:Spazzolino, meglio se elettrico;Spazzolino monociuffo, che dispone di una testina più piccola rispetto allo spazzolino tradizionale che facilita l’accesso alle zone più difficilmente raggiungibili;Scovolini in gomma;Filo Superfloss..

Il nostro consiglio DENS:Il mantenimento di una buona e corretta salute ed igiene orale domiciliare, l’attuazione puntuale e più frequente dell’igiene professionale in studio associata alle visite periodiche con l’odontoiatra rappresentano la miglior strategia di mantenimento e prevenzione che si possa attuare.
A casa è importante eseguire spesso (una volta a settimana circa) un autocontrollo delle gengive davanti allo specchio: rossore, dolore o sanguinamento sono alcuni dei segnali clinici che devono servirci da campanello d’allarme.Lo staff di DENS saprà sempre darti tutte le indicazioni ed i consigli necessari a rendere longeva la vita dei tuoi impianti.

Dott. Luca De Blasi

Dott. Marco De Angelis

Dott. Marco De Angelis

Condividi questa News!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Per info
e prenotazioni