Faccette Dentali

 

Cosa sono le faccette dentali?

Le faccette dentali sono sottilissime lamine di ceramica o di resina composita che vengono incollate sulla superficie vestibolare di denti sani ma esteticamente imperfetti. Vengono applicate per modificare aspetto, colore e forma dei denti e talvolta anche per modificare parametri occlusali.
Le faccette dentali sono chiamate anche faccette estetiche o veneers e trovano principale indicazione nel trattamento estetico del sorriso. Non possono correggere il posizionamento dei denti come farebbe un allineatore o un apparecchio fisso o mobile, ma possono correggere molti difetti estetici e ricreare l’aspetto attraente del sorriso in maniera più semplice e meno invasiva delle soluzioni tradizionali (corone).

L’odontoiatra può suggerire l’utilizzo delle faccette dentali in casi specifici:

Ricostruzione di uno o più denti scheggiati;
Sbiancamento dell’arcata superiore e/o inferiore tramite l’utilizzo di faccette dentali di uno o più toni chiari rispetto al colore naturale senza dover ricorrere allo sbiancamento chimico;
• Ridonare colore e lucidità uniforme allo smalto dentale, alterato a causa del tabagismo o dal consumo eccessivo di alcool, caffè e the. Abitudini che hanno intaccato lo smalto e che non riesce più a essere trattato con una semplice seduta di igiene orale;
Correggere il diastema (spazio interdentale evidente) senza ricorrere all’utilizzo di apparecchi, corone o protesi di alcun genere;
• Ricreare la dimensione e la forma ideale dei denti consumati a causa del bruxismo o dell’età;
• Migliorare la funzione masticatoria, resa difficoltosa dalla presenza di uno più denti storti
• Nascondere pre-esistenti ricostruzioni visibili.

Le faccette dentali non sono tutte uguali:

esse cambiano nello spessore e nel materiale utilizzato che influisce sulla durata e sulla qualità. In alcuni casi lo spessore delle faccette è cosi sottile da non richiedere di ridurre il dente. In altri casi il dente deve essere ridotto ( per fare spazio alla faccetta ) di uno spessore di circa 0,5 mm soltanto sulla superficie esterna dello corrispondente a 3-30% della superficie dentale. A distanza di circa 10 -15 anni è necessario sostituire tutte le faccette dentali vecchie con altre nuove.
Per far sì che le faccette durino il più a lungo possibile, è importate anche la routine di igiene orale che il paziente adotta. Per prolungare la loro durata è necessaria una rigorosa igiene orale lavando i denti 3 volte al giorno utilizzando filo interdentale o scovolino e collutorio. Inoltre è fondamentale fissare visite professionali periodiche per controllare il posizionamento delle faccette dentali. Per assicurarsi un’ottimale salute del cavo orale non bisogna dimenticare di sottoporsi a sedute d’igiene professionale periodiche con il proprio igienista.

Dott. Luca De Blasi
Dott.Claudio Novelli

 

Dott. Marco De Angelis

Dott. Marco De Angelis

Condividi questa News!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Per info
e prenotazioni