DENS L’ARTE DEL SORRISO

Il tuo dentista di fiducia a Milano, Pavia, Abbiategrasso, Garlasco e Lodi.





*Autorizzo il trattamento dei dati personali secondo il DLGS 196/2003 "Codice in materia di protezione dei dati personali" e sono consapevole che i dati forniti verranno utilizzati solo per il contatto con l'utente nell'ambito dell'espletamento della richiesta specificata. Cliccando su Privacy Policy è possibile leggere l'informativa per il trattamento dei dati personali.

Per informazioni e prenotazioni di visite specialistiche, non esitate a contattarci!

IMPLANTOLOGIA

La mancanza di uno o più denti può causare danni a livello del tessuto osseo e problemi di masticazione oltre a rappresentare un problema estetico e psicologico.

Grazie all’implantologia è oggi possibile sostituire i denti mancanti con impianti inseriti nell’osso che possono sostenere denti singoli, gruppi di denti o arcate complete. L’utilizzo di impianti permette di mantenere integri i denti adiacenti allo spazio da colmare o di ottenere protesi fisse in pazienti che altrimenti potrebbero utilizzare solo protesi mobili.

Com’è fatto un impianto dentale?

Un impianto dentale è una vite in titanio che sostituisce la radice del dente. Il titanio è un materiale biocompatibile che non provoca reazioni da corpo estraneo e stabilisce con l’osso una connessione diretta per ottenere l’osteointegrazione. All’impianto viene poi applicato un perno moncone al quale verrà avvitata la corona protesica che riproduce fedelmente l’aspetto di un dente naturale.

Rigenerazione Ossea

Quando si verifica una perdita del volume dell’osso sia della mascella sia della mandibola, potrebbe essere necessario rinforzare le pareti delle ossa.Mediante l’utilizzo di sostituti ossei, di sintesi o naturali, è possibile rigenerare osso ormai perso rendendo possibile, e più sicura, la chirurgia implantare.

Carico Immediato

In passato i trattamenti di implantologia richiedevano diverso tempo, potevano passare addirittura dai tre ai sei mesi prima che la protesi venisse caricata.

Oggi invece, qualora le condizioni cliniche lo permettano, è possibile eseguire il carico immediato, ovvero consegnare al paziente un manufatto protesico provvisorio dopo solo 24/48h dall’inserimento dell’impianto all’interno delle basi ossee. Il paziente potrà così recuperare la totale funzione masticatoria nel giro di poche ore.

Naturalmente la valutazione preliminare sulla fattibilità di questo protocollo è fondamentale per ridurre al minimo eventuali insuccessi: l’odontoiatra valuterà l’altezza e lo spessore dell’osso e, nel caso in cui la materia ossea sia di scarsa quantità, potrà proporre interventi di rialzo del seno mascellare o di innesti ossei, di sintesi o naturali

All on 4/6

Nei casi di edentulia diffusa e carenza di osso è possibile ricorrere alla tecnica dell’All on 4/6. Si tratta di un protocollo che consente di applicare sia all’arcata superiore che all’arcata inferiore una protesi fissa ancora a quattro o sei impianti.

Inclinando i due impianti posteriori è possibile utilizzare impianti lunghi in un volume osseo minimo, aumentando così il contatto impianto-osso e riducendo la necessità di innesto osseo verticale.